Confcommercio Siena
Skip Navigation LinksHome > News > News Associazione > Siena and Stars primo bilancio una scommessa vinta e da ripetere

Siena and Stars primo bilancio una scommessa vinta e da ripetere

Data: 31/08/2012
| Siena
Image
"C’è davvero da essere soddisfatti e, si potrebbe dire, piacevolmente sorpresi dal grande successo ottenuto da Siena and Stars la neonata manifestazione che si è svolta a Siena fra il 10 luglio e il 2 agosto con l’intento di attrarre senesi, visitatori e turisti in città e nel centro storico in particolare con una serie di spettacoli davvero suggestivi”. Questo il primo sintetico commento che abbiamo raccolto da Manuela Corsi referente di Iko Italia organizzatrice della manifestazione.

Siena and Stars primo bilancio una scommessa vinta

 Un successo grande e difficilmente preventivabile anche se gli eventi in cartellone e gli artisti che si sono esibiti hanno sostanziato ed esaltato il titolo della manifestazione, davvero Siena e le Stelle si sono incontrate nella splendida cornice di Piazza Duomo. “E’ appropriato definirla una scommessa vinta in cui davvero in pochi credevano; – continua Manuela Corsi – si trattava di rendere attraente e vitale Siena nel periodo fra i due Palii considerato un momento di stanca e in cui normalmente i senesi vanno in ferie; si è progettato l’evento in un contesto di forte criticità in cui l’amministrazione comunale era commissariata e la città dava l’impressione di aver subito i fortissimi colpi, anche mass mediatici, legati alle vicende della banca: un’immagine di certo non veritiera della città. Durante la manifestazione anche la meteorologia pazzerella più marzolina che estiva ha messo a dura prova organizzazione, maestranze e strutture. Nonostante tutto questo sorprendentemente la gente ha risposto numerosissima e con entusiasmo fin dal concerto di esordio di Marco Mengoni il 10 luglio”.

Sul coraggio di allestire un evento di tal genere si è soffermato anche il leader poliziano dei Baustelle quando in una intervista al Corriere Fiorentino prima del concerto ha, fra l’altro affermato: “Manchiamo (a Siena ndr) dai tempi di Amen e non vedevo l’ora; ogni volta che torno a casa mi sento bene, a maggior ragione se si parla di una città dove ho passato anni molto belli e in una cornice come piazza del Duomo. ... Sarà sicuramente una sensazione forte rimettere piede a Siena: il terremoto che ha investito la città è stato sconvolgente e adesso sono curioso di percepire i segnali del cambiamento, ritrovare le persone e vedere come reagiscono. ... Mi ha fatto piacere vedere che la città abbia dato un segnale nella direzione giusta della ripresa. Il clima era stagnante e invece Siena ha voluto porsi in controtendenza. Noi che facciamo questo mestiere la stiamo vedendo per la prima volta ora la crisi vera, con sempre meno date, meno festival. Se Siena riparte è grazie al coraggio e lla forza di volontà.”

La formula di Siena and Stars si è dimostrata dunque vincente basandosi da una parte su una serie di concerti e di esibizioni di assoluto valore e per tutti i palati; dall’altra perché si è lavorato con uno spirito di squadra non scontato in cui Iko ha cercato, voluto e ottenuto il coinvolgimento di tutte le componenti cittadine a partire dagli operatori commerciali e turistici, di Confcommercio e altre associazioni di categoria come ci conferma Manuale Corsi “Siena è una città simbolo, potremmo dire una città che è un marchio; una città anche molto gelosa delle sue prerogative che va incontrata tenendo conto della sua specificità. Non si può ‘invadere’ Siena e nemmeno ‘occuparla’ nel suo cuore cioè il centro storico e Piazza Duomo; la città e i senesi meritano rispetto e discrezione quando si va in casa loro e così davvero ti aprono Siena e il loro cuore diventando collaboratori preziosissimi per la riuscita di ogni svento. Con questa modalità, che è un po’ lo stile di Iko, siamo riusciti non solo a far funzionare Siena and Stars, ma anche a sostenere le non poche difficoltà nella gestione di un teatro mobile all’aperto in una piazza che la sera è platea e durante il giorno, sgombrate le sedie, è affollata di senesi, visitatori e turisti”. E per il futuro? Manuale Corsi, pur non sbilanciandosi, afferma in conclusione; “I presupposti per riproporre una manifestazione così ci sono tutti considerato il consenso ottenuto nonostante e attraverso molteplici e oggettive difficoltà; Iko rimane disponibilissima con la propria consolidata esperienza a valutare con tutti gli altri attori anche una edizione 2014 augurandosi che la sfida vinta quest’anno sia la prima di una lunga serie di futuri successi che Siena sicuramente merita”.

Anche i vertici di Confcommercio Siena per bocca del Direttore Pracchia hanno manifestato la loro piena soddisfazione: “Siamo davvero soddisfatti della riuscita di Siena and Stars soprattutto perché la città, anche in assenza di sponde amministrative e in piena crisi, ha saputo dimostrare la presenza di forze vive come gli operatori del commercio turismo e servizi che non si sono lasciati abbattere ed anzi hanno contribuito al successo della manifestazione che ci lascia una eredità positiva da coltivare. Da segnalare infatti che, in affiancamento agli spettacoli, come Confcommercio abbiamo organizzato ‘I menù di Siena and Stars’; il lancio della Inner Siena ‘Aspettando il concerto: suoni e voci musicali di Siena’ a testimonianza che un buon progetto può coinvolgere le forze vive della città creando un clima positivo e opportunità favorevoli rimboccandosi le maniche, senza piangersi addosso e sfidando la rassegnazione e lo scetticismo che da troppo tempo attanagliano Siena”.