Confcommercio Siena
Skip Navigation LinksHome > News > News Commercio > 30mila euro per sostenere asilo nido e spese di libri dei lavoratori del terziario. Ben 11 assegni consegnati grazie al fondo istituito dal Comitato esecutivo dell’Ente Bilaterale del Commercio

30mila euro per sostenere asilo nido e spese di libri dei lavoratori del terziario. Ben 11 assegni consegnati grazie al fondo istituito dal Comitato esecutivo dell’Ente Bilaterale del Commercio

Data: 04/11/2013
| Siena
Image
Il fondo è nato per l’erogazione di contributi a favore di lavoratori con contratto di lavoro e tempo indeterminato, determinato o con contratto di apprendistato nell’ambito del commercio. L’obiettivo, contribuire alle spese relative all’asilo nido, all’acquisto di libri per la scuola media inferiore, all’acquisto di libri universitari. Fino al 30 novembre sarà ancora possibile fare domanda per ottenere questi contributi.

Ben 11 assegni consegnati grazie al fondo per l’erogazione di contributi a favore dei lavoratori del settore terziario, commercio e servizi, assunti con contratto di lavoro e tempo indeterminato, determinato o con contratto di apprendistato per coprire spese asilo nido, libri scolastici ed universitari.

E’ questo il risultato, ad oggi, del fondo, presentato lo scorso mese di luglio, istituito dal Comitato esecutivo dell’Ente Bilaterale del CommercioSenese, che ha messo a disposizione 30.000 Euro. L’obiettivo, erogare contributi alle famiglie per servizi basilari in una fase molto complessa per la nostra economia. Obiettivo centrato. E che può produrre ulteriori frutti visto che fino al 30 novembre è possibile fare domanda. Ad oggi, quattro assegni hanno interessato l’area senese, quattro la zona dell’Amiata, due la zona della Val di Chiana, 1 la zona della Val d’Elsa.

Fra le domande presentate è stata stilata una graduatoria secondo l'indicatore ISEE. Come detto, fino al 30 novembre si potrà ancora presentare domanda consegnando i moduli a mano o inviandoli tramite raccomanda all’Bilaterale del Commercio provincia di Siena, Via dei Termini – 32, Siena. 10.000 euro è l’investimento complessivo da destinare agli importi sostenuti dalle famiglie per l’asilo nido, 5.000 Euro per acquisto libri scuola media inferiore, 7.000 per acquisto libri scuola media superiore e 8.000 per acquisto libri universitari.

“Ci fa piacere portare a compimento questa iniziativa voluta dal consiglio di amministrazione dell’Ente Bilaterale – ha detto Daniele Pracchia, presidente dell’Ente Bilaterale del CommercioSenese e direttore Confcommercio Siena nella conferenza stampa di questa mattina 4 novembre – con l’obiettivo di sostenere i dipendenti del commercio che hanno figli in età pre scolare e scolare e poter dare loro un contributo in un momento molto difficile per la nostra economia. La finalità ora è quella di procedere all’esaurimento del budget stanziato. Per questo il bando continua fino alla fine di novembre con l’obiettivo di sostenere lavoro e imprese”.

“Sicuramente siamo soddisfatti per questo risultato – ha sottolineato Luca Turchetti, vice presidente dell’Ente Bilaterale del CommercioSenese ed esponente Cgil – Vorremo riprendere questa attività anche per il 2014 mettendo in campo risposte capaci di dare continuità alle proposte che facciamo e fidelizzare le persone. Si tratta dunque di una esperienza da portare avanti”.

Alla conferenza stampa di questa mattina era presente anche Gianfranco Mazza in rappresentanza del sindacato Cisl.

Come già per il bando presentato a luglio, queste le indicazioni per ogni segmento del fondo.

Asilo nido  Ai lavoratori/lavoratrici interessati sarà erogato un contributo una tantum di 500 Euro a titolo di concorso spese per le rette di frequenza del figlio frequentante l'asilo nido o la scuola materna. Fra tutte le domande presentate verrà stilata una graduatoria secondo l'indicatore ISEE e saranno erogati i contributi fino ad esaurimento fondi. Il richiedente deve allegare lo stato di famiglia aggiornato, il modello ISEE, almeno 3 ricevute del versamento effettuato presso l'asilo nido o scuola materna, l’attestazione da parte dell'istituto dell'iscrizione e frequenza del bambino; la copia delle ultime 3 buste paga del richiedente antecedenti la domanda, la dichiarazione di non aver percepito altri contributi da enti pubblici e privati per lo stesso anno scolastico per cui si fa la richiesta.

Acquisto libri scuole medie inferiori Ai lavoratori/lavoratrici interessati sarà erogato un contributo una tantum differenziato con riferimento all'anno di iscrizione (250 Euro per il primo anno ed 100 Euro per il secondo ed il terzo anno), quale concorso per le spese sostenute per l'acquisto dei libri scolastici per i figli frequentanti le scuole medie inferiori.

Fra tutte le domande presentate verrà stilata una graduatoria secondo l'indicatore ISEE e saranno erogati i contributi, fino ad esaurimento fondi: 250 Euro per la prima classe di frequenza e rispettivamente per la seconda e la terza classe di frequenza del figlio 100 Euro.

Acquisto libri scuola media superiore Ai lavoratori/lavoratrici interessati sarà erogato un contributo una tantum pari ad 350 Euro quale concorso per le spese sostenute per l'acquisto dei libri scolastici per i figli frequentanti le scuole medie superiori. Fra tutte le domande presentate verrà stilata una graduatoria secondo l'indicatore ISEE e saranno erogati i contributi fino ad esaurimento fondi.

Acquisto libri universitari Ai lavoratori/lavoratrici interessati sarà erogato un contributo una tantum pari ad 400 Euro quale concorso per le spese sostenute per l'acquisto dei libri e/o per il pagamento delle tasse universitarie per i figli frequentanti l'università.

Fra tutte le domande presentate verrà stilata una graduatoria secondo l'indicatore ISEE e saranno erogati i contributi fino ad esaurimento fondi.

Per queste tre ultime tipologie di domande la famiglia richiedente deve allegare lo stato di famiglia aggiornato, il modello ISEE, l’attestazione da parte dell'istituto dell'iscrizione e frequenza dello studente, la copia delle ultime 3 buste paga del richiedente antecedenti la domanda, la dichiarazione di non aver percepito altri contributi da enti pubblici e privati per lo stesso anno scolastico per cui si fa la richiesta.

Che cosa è l’Ente Bilaterale Commercio SienaL’Ente è un organismo paritetico costituito  dalle organizzazioni sindacali  dei datori di lavoro e dei lavoratori Confcommercio e Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil sulla base di quanto stabilito dal contratto di lavoro terziario, della distribuzione e dei servizi. Sono iscritte all’Ente Bilaterale Commercio Siena 1079 aziende  ed  un numero di dipendenti circa 3500.

L’Ente Bilaterale già nel 2008 ha provveduto a realizzare una iniziativa di sostegno al reddito rivolta ai dipendenti delle aziende iscritte. L’Ente non persegue finalità di lucro ed ha tra i suoi obiettivi di incentivare e promuovere studi e ricerche nel settore terziario, con riguardo alle analisi dei fabbisogni formativi, di promuovere iniziative in materia di formazione continua, formazione e riqualificazione professionale. Rilascia parere di conformità per contratti di apprendistato, costituisce commissioni per conciliazione controversie, promuove iniziative finalizzate al sostegno temporaneo del reddito dei lavoratori e delle imprese, promuove l’incontro tra – domanda e offerta di lavoro, promuove l’attività di osservatorio nel territorio.

 

Image