Confcommercio Siena
Skip Navigation LinksHome > News > News Lavoro > Sicurezza lavoro rinviato l’obbligo per tutti della valutazione rischi scritta

Sicurezza lavoro rinviato l’obbligo per tutti della valutazione rischi scritta

Data: 22/05/2012
| Italia
Image
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di lunedì 14 maggio il decreto legge Disposizioni urgenti in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e microimprese per procedure standardizzate che sarà trasmesso a Camera e Senato per la conversione in legge

Il provvedimento, che si compone di un unico articolo, prevede il differimento di alcuni termini previsti nel D.Lgs 81/08 e s.m.i.

Al comma 1 dell’art. 1 viene disposto che, fino alla emanazione degli appositi decreti interministeriali (che andranno a dettare disposizioni di coordinamento del Testo Unico sulla sicurezza con la normativa relativa ai settori ferroviario, marittimo e portuale) continua ad applicarsi la disciplina attualmente vigente relativamente ai settori soprarichiamati.

Il comma 2 dispone che, in attesa della definizione delle procedure standardizzate per la valutazione dei rischi per le imprese che occupano fino a 10 dipendenti, il termine del 30 giugno è sostituito dal seguente inciso: “fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale” che andrà a recepire le procedure standardizzate e comunque non oltre il 31 dicembre del 2012.

Evidenziamo, in proposito, che il differimento del termine è stato fortemente sollecitato con numerose azioni da parte di Confcommercio, anche al fine di scongiurare il rischio che i datori di lavoro che fino al 30 giugno 2012 potevano autocertificare la valutazione dei rischi, a decorrere dal 1° luglio fossero obbligati ad elaborare il documento di valutazione dei rischi secondo le procedure ordinarie.