• Email
    info@confcommercio.siena.it
  • Telefono
    0577 248811
  • Dove Siamo
    Str. di Cerchiaia, 26 - Siena

Torna “Il Buono che meriti”, il sostegno al reddito rivolto ai lavoratori del Commercio e Servizi.

Scritto da: Confcommercio Siena Commenti disabilitati su Torna “Il Buono che meriti”, il sostegno al reddito rivolto ai lavoratori del Commercio e Servizi.

TORNA “IL BUONO CHE MERITI”, IL SOSTEGNO AL REDDITO PIU’ DINAMICO RIVOLTO ALLE LAVORATRICI ED AI LAVORATORI DEL COMMERCIO E DEI SERVIZI.

550mila euro per sostenere il reddito delle lavoratrici e dei lavoratori toscani del commercio e dei servizi attraverso l’erogazione di voucher che potranno portare nelle tasche delle lavoratrici e lavoratori fino a 1.500 euro, da spendere entro il 28 febbraio 2025 nel circuito delle attività commerciali che fanno riferimento ad EBiTTosc in tutta la Toscana.

L’Ente Bilaterale del Terziario Toscano – E.Bi.T.Tosc. – costituito da Confcommercio Toscana e dalle organizzazioni sindacali regionali dei lavoratori: Filcams CGIL, Fisascat CISL e UILTuCS Toscana, per il quarto anno consecutivo propone “Il Buono che Meriti”, il sostegno al reddito unico in Italia e rivolto alle lavoratrici ed ai lavoratori del settore terziario della Toscana.
L’iniziativa cerca di dare un aiuto concreto sia alle famiglie che ai single, attraverso 14 sostegni.

A beneficiare di questi sostegni saranno i lavoratori e le lavoratrici con ISEE sino ad un massimo di 32mila euro. Ognuno potrà richiedere fino ad un massimo di tre misure, rivolgendosi entro il 31 dicembre 2024 agli Info Point delle organizzazioni sindacali socie dell’ente, ma è consigliabile affrettarsi, visto che i voucher saranno assegnati fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

“Anche quest’anno l’Ente Bilaterale del Terziario Toscano rinnova la campagna ‘Il Buono che meriti’, un sostegno al reddito unico in Italia. 550 mila euro interamente a disposizione delle lavoratrici e dei lavoratori che, entro un massimo di 72 ore dalla richiesta, otterranno i voucher immediatamente spendibili nelle numerose attività che contribuiscono a rendere grande l’Ente” sottolinea il presidente di E.Bi.T.Tosc. Marco Conficconi, (segretario generale della UILTuCS Toscana) “sono ben quattordici le misure di sostegno attivate quest’anno, articolate e diversificate tra loro in modo da rendere questo contributo davvero inclusivo e rispondente ai cambiamenti, alle esigenze ed alle richieste degli individui e delle famiglie”.

‘Il Buono che meriti’ è un contributo al reddito unico in Italia, con questi voucher si sostengono sia i dipendenti delle imprese, sia la rete commerciale toscana ed è proprio questa la strada da perseguire – commenta il vicepresidente di E.Bi.T.Tosc Federico Pieragnoli (direttore Confcommercio Pisa e Livorno) – creare una maggiore sinergia tra coloro che possono tutelare l’occupazione ed il rafforzamento delle attività commerciali sul territorio. Così si costruisce benessere per tutti.

IL BUONO CHE MERITI – COME FUNZIONA

Per maggiori informazioni:

Emanuela Vigni: 0577248867 – evigni@confcommercio.siena.it